La Bella e La Bestia, ancora loro…

Tra sequel, pre-quel, spin-offs e infinite copie carbone, pensavo che produttori e sceneggiatori di Hollywood fossero arrivati alla frutta – in termini di creatività e originalità – ma qua siamo all’ammazzacaffè!
Sta per arrivare nelle sale un ennesimo remake di BEAUTY AND THE BEAST, a soli tre anni dalla pregevole versione con Vincent Cassel, che conterrà anche i rifacimenti delle canzoni originali del classico Disney. Da archiviare alla voce: Non Se Ne Sentiva La Mancanza.
E pur ammirando la calda vocalità di John Legend, Peabo Bryson rimane insuperabile…

Pubblicato in cinema e tv, opinioni | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

La scelta (controcorrente) di Sophie Ellis-Bextor

Sophie Ellis-Bextor ha dichiarato di essere diventata un’artista indipendente perchè la casa discografica non sapeva come mettere sul mercato la sua nuova musica: “belle canzoni, ma non sapremmo come venderle”.  Evidentemente essere brava, bella, eclettica e sofisticata non basta. Forse una cantante deve essere stonata, sguaiata, possedere un look da mignotta o da fenomeno da baraccone per essere considerata meritevole di pubblicazione? Sono i discografici a non capire più un accidenti o è il pubblico ad essere sprofondato nella melma del cattivo gusto?
Tra le note del box antologico del 2014, Joni Mitchell aveva paragonato la serata di consegna dei Grammy ad una convention porno…
Devo ancora decidere se ridere o piangere. Intanto FAMILIA di Sophie Ellis-Bextor, pur essendo uno degli album più riusciti dell’anno, senza un’adeguata spinta promozionale difficilmente potrà raggiungere le vette di popolarità che meriterebbe.
FamiliaCover600

https://www.amazon.co.uk/gp/product/B01INMYXTA/ref=as_li_qf_sp_asin_il_tl?ie=UTF8&camp=1634&creative=6738&creativeASIN=B01INMYXTA&linkCode=as2&tag=donsumtim-21

Pubblicato agli inizi di settembre, FAMILIA è il secondo capitolo del nuovo percorso artistico della cantante ed autrice inglese, dopo la svolta romantica/orchestrale di WANDERLUST. Ancora una volta ad accompagnarla c’è il talentuoso Ed Harcourt, ancora una volta troviamo bellissime melodie nobilitate dalla voce luminosa e seducente di Sophie. Rispetto all’album precedente, qui c’è più ritmo e perfino qualche suggestiva sfumatura latina (come si intuisce dal titolo). Tra i brani spiccano HUSH LITTLE VOICES, HERE COMES THE RAPTURE, CASSANDRA, UNREQUITED, DON’T SHY AWAY e il primo singolo, lo spumeggiante COME WITH US.

sophie-ellis-bextor-CUT

Pubblicato in musica | Contrassegnato | Lascia un commento

Love Art N. 30: Frits Thaulow

FritsThaulowWaterMill

Frits Thaulow: Un mulino ad acqua

Pubblicato in arte | Contrassegnato | Lascia un commento

Little Boots: WORKING GIRL

Working Girl

E’ sempre interessante quando giovani artisti indipendenti riescono a surclassare i grandi nomi spinti dall’industria e dall’assordante macchina promozionale. Dopo due album di electro-pop sofisticato e sbarazzino al tempo stesso, Little Boots (Victoria Hesketh) ci regala un nuovo lavoro di eccellente dance d’atmosfera da ascoltare con attenzione, oltre che da ballare. Le canzoni di WORKING GIRL riecheggiano delle produzioni di Kylie Minogue, Pet Shop Boys, Debbie Harry e Giorgio Moroder, ma non mancano di un loro personale magnetismo. Il risultato finale è uno degli album più freschi e riusciti dell’anno.

Brani migliori: WORKING GIRL, HEROINE, HELP TOO, BUSINESS PLEASURE.

 

Pubblicato in musica | Lascia un commento

Meryl diventa rockstar

MerylStreep-RICKI

E’ nata una stella (del rock)! Nel film di prossima uscita RICKI AND THE FLASH, diretto da Jonathan Demme, Meryl Streep è una cantante-chitarrista rock che vuole sistemare le cose con la famiglia che ha abbandonato per realizzare i suoi sogni di gloria musicale. Nel cast si segnala la presenza di Kevin Kline (già partner di Meryl ne LA SCELTA DI SOPHIE e in RADIO AMERICA), di Mamie Gummer, figlia della Streep, e di Rick Springfield, cantante rock molto noto negli anni ’80. Per interpretare il ruolo al meglio, l’attrice americana ha imparato a suonare la chitarra elettrica, e c’è già chi scommette su un’ennesima candidatura all’Oscar.
RICKI AND THE FLASH esce ad agosto negli Stati Uniti e il 10 settembre in Italia.

Pubblicato in cinema e tv | Contrassegnato | Lascia un commento

Love Art N. 28: Frank Weston Benson

SummerDaybyFrankWeston.Benson1911

Frank Weston Benson: Giorno d’estate

Pubblicato in arte | Contrassegnato | Lascia un commento

Love Art N. 27: Ilya Efimovich Repin

Ilya_Repin-Che Libertà!

Ilya Efimovich Repin: Che libertà!

Pubblicato in arte | Contrassegnato | Lascia un commento

Grumpy Cat incontra il papà di Garfield

GrumpyCatJim

Fotografia dell’anno: all’annuale Licensing Expo di Las Vegas, Grumpy Cat ha incontrato Jim Davis, il creatore di Garfield. Nel corso dello storico evento c’è scappato pure un bacio che – ovviamente – il felino più famoso del mondo non sembra aver gradito in maniera particolare.

Pubblicato in attualità, libri e fumetti | Contrassegnato , , | Lascia un commento

DRONES: il grande ritorno dei Muse

DronesCover

Eccolo, finalmente, il disco rock più atteso della stagione. I singoli anticipatori (PSYCHO, DEAD INSIDE e MERCY) avevano indicato con chiarezza il percorso adrenalinico in cui ci saremmo imbattuti, e la pirotecnica fusione di hard rock, glam, metal, pop e musica da film prodotta da Mutt Lange (AC/DC, Def Leppard) non tradisce le aspettative. Ascoltare un gruppo completamente immerso nella propria musica è sempre un piacere, e anche in questa occasione i Muse riescono a trascinare, impressionare e divertire l’ascoltatore come pochi al mondo. Per quanto eccessivo e pazzo, DRONES è un concept album fantascientifico e visionario che parla di libertà. Un motivo in più per apprezzarlo.

https://itunes.apple.com/it/album/drones/id973555620

Pubblicato in musica | Contrassegnato , | Lascia un commento

Joni Mitchell: TAMING THE TIGER. Un disco da amare.

Taming The Tiger (iTunes Edition)

Cavalcando l’onda emotiva delle condizioni di salute di Joni Mitchell, Billboard ha compilato la lista dei suoi album ordinati secondo il miglior piazzamento nelle classifiche di vendita. In vetta alla lista troviamo i classici degli anni ’70 (COURT AND SPARK, il doppio live MILES OF AISLES) in fondo lavori più recenti, come TAMING THE TIGER del 1998 e TRAVELOGUE del 2002. TAMING THE TIGER é il penultimo album di studio di Joni contenente inediti, e venne scritto e inciso dopo l’insperato successo di TURBULENT INDIGO, che si aggiudicò il Grammy come migliore album POP (meglio non approfondire…) dell’anno. Contrariamente al suo predecessore, TAMING THE TIGER è un disco in gran parte positivo, amabile e vitale. Non è easy listening e nemmeno rock, perchè fin dalla fine degli anni ’70 Joni è diventata una cantante-musicista sempre più libera, liberamente fusion. Forse questa indefinibilità spaventa il grosso pubblico, ma è una delle ragioni della grande bellezza di questa musica. TAMING THE TIGER contiene canzoni splendide, intime e profonde (LOVE PUTS ON A NEW FACE, NO APOLOGIES, STAY IN TOUCH, FACE LIFT), ma anche momenti giocosi (HARLEM IN HAVANA, THE CRAZY CRIES OF LOVE) e perfino la cover di un successo degli anni ’40, MY BEST TO YOU, che Joni ci regala con grazia infinita. Come al solito ad accompagnare Joni Mitchell troviamo i musicisti migliori, su tutti il geniale Wayne Shorter al sassofono.
Con buona pace delle classifiche di Billboard, ben cinque (!) canzoni tratte da TAMING THE TIGER si trovano nel box antologico definitivo di Joni, LOVE HAS MANY FACES, pubblicato lo scorso novembre.

Joni Mitchell – TAMING THE TIGER, Reprise 1998 ***** Brani migliori: tutti quelli citati.

jonimitchelllovehasmanyfaces

 

 

Pubblicato in attualità, musica | Contrassegnato , , , | Lascia un commento