Muse: DEAD INSIDE

DEAD-INSIDE

Dopo PSYCHO, ecco un altro tassello che viene a comporre il puzzle del nuovo album dei Muse. Rock robotico e martellante, gelide scosse elettriche e una voce in vena di fuochi d’artificio. Alcuni critici sembrano non gradire, ma DEAD INSIDE in concerto esalterà gli spalti, e qualsiasi canzone condanni l’esteriorità dilagante (“la tua pelle è calda da accarezzare, nei tuoi occhi c’è magia, all’esterno sei accesa e viva, ma all’interno sei morta”) è da apprezzare.

Muse: DEAD INSIDEultima modifica: 2015-03-24T11:25:38+01:00da sebmaster
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in musica e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento